Accesso ai servizi

DA BRUSNENGO A CREVACUORE

DA BRUSNENGO A CREVACUORE


Partenza: Brusnengo, frazione Forte (345 m)
Arrivo: Crevacuore (375 m)
Tappe GtB: 39-41
Località intermedie: Castelletto Villa (350 m), Asei (309 m), Azoglio (370 m)
Lunghezza: 15,5 km
Dislivello: 460 m in salita, 430 m in discesa
Tempo di percorrenza: 6 ore 10'
Difficoltà: Escursionistica
Note: Il principale motivo d'interesse dell'itinerario è costituito dagli spettacolari panorami che si godono per gran parte del percorso. Siamo nelle zone di produzione del Bramaterra, uno dei vini D.O.C. più apprezzati nell'ottima produzione del territorio biellese; un'eccellente combinazione del vitigno Nebbiolo, che trova nei terreni e nelle caratteristiche climatiche dei colli tra Masserano, Brusnengo e Sostegno il suo habitat naturale.
Arrivati nella parte alta della frazione Forte imbocchiamo la carrareccia per il Santuario della Madonna degli Angeli. Dopo un tratto tra le vigne la strada piega a destra arrampicandosi sul colle, e possiamo ammirare il panorama sulla fascia collinare tra Masserano e Brusnengo e sulla pianura. Giunti sulla sommità possiamo riposarci presso l'area pic-nic accanto alla chiesetta, prima di percorrere uno dei più tratti panoramici più interessanti dell'intera GtB, un susseguirsi di sentieri lungo i crinali dello spartiacque tra il Rio Bisingana e il Riale di San Giorgio, fino a Castelletto Villa.
Dopo essere scesi verso la diga Ravasanella, risaliamo verso Asei, per poi affrontare l'impegnativa erta che conduce al Santuario di San Bernardo, altro eccezionale punto panoramico.
Proseguiamo ancora lungo il crinale fino alla strada provinciale che collega Sostegno a Curino, e da qui proseguiamo verso nord. Raggiunta la dorsale nei pressi della cima Rubattini continuiamo in cresta fino ad oltrepassare il Massucco del Turlo, scendere rapidamente verso la valle del torrente Sessera, attraversare il corso d'acqua ad Azoglio e concludere la tappa a Crevacuore.